Sunto della discussione sulla proposta di Metro “Tor de’ Cenci – EUR”

on .

di Cristiana Giubilei

Municipio IX di Roma Capitale

Commissione Mobilità dell’11 marzo 2021

O.d.g. - Esame ed eventuale espressione di parere sulla proposta di Risoluzione avente ad oggetto. “Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) Richiesta di inserimento progetto prolungamento della linea metropolitana a Spinaceto/Tor de’ Cenci”.

Presiede la Commissione, in qualità di vicario, Alessandro Lepidini, presenti:

Giulio Corrente, Massimiliano De Juliis, Riccardo Graceffa, Paolo Mancuso, Claudia Pappatà,  Alessandra Tallarico; interviene durante la discussione anche il Presidente della Commissione Paolo Barros.

Lepidini presenta la proposta di risoluzione relativa al prolungamento della metro D fino a Spinaceto/Tor de Cenci; proposta che intende inserire tra i progetti finanziati dal Recovery Plan. Sottolinea che tale opera rappresenterebbe una infrastruttura indispensabile per la mobilità dell’intero quadrante di Roma Sud, ma anche per i numerosi pendolari provenienti da Pomezia, Aprilia, Latina. Evidenzia inoltre come una realizzazione su ferro, riducendo il congestionamento del traffico sulla Via Pontina, contribuirebbe agli obiettivi di mobilità sostenibile e neutralità climatica.

L’Arch. Pulcini di Roma Metropolitane fa presente che per poter avviare un discorso di fattibilità relativo alla richiesta di prolungamento della metro D fino a Tor de’ Cenci, è necessario un mandato dell’Amministrazione Capitolina e che la pianificazione dovrebbe collocarsi nell’ambito del PUMS (Piano Urbano di Mobilità Sostenibile), che al momento non la contempla.  Tuttavia, il venir meno del Filobus Eur -Tor de Cenci, fortemente avversato dal nostro C.d.Q., e successivamente bocciato anche dalla Regione, non solo lascia il quadrante Roma Sud privo di infrastrutture ma libera anche spazio per la pianificazione all’interno del PUMS stesso.

Il Consigliere De Juliis chiede precisazioni sul PUMS e nel constatare che la mancata realizzazione del Filobus ha lasciato la zona di Spinaceto/Tor de Cenci in carenza di strutture di mobilità, si dichiara d’accordo con la proposta di realizzare una linea su ferro in questo quadrante.

Il Consigliere Corrente nel dichiararsi favorevole al prolungamento della metro fino a Tor de’ Cenci, sottolinea come anche la via Laurentina avrebbe necessità di una metro, in quanto il contributo del Filobus alla promozione di mobilità non è sufficiente.

L’Ing. Tortorelli illustra quale potrebbe essere il tracciato per agganciare alla metro D una linea che porti fino a Tor de’ Cenci; o in alternativa quello di una linea che parta da Eur Magliana; ipotesi questa considerata però più problematica. Accoglie quindi positivamente la proposta di Lepidini (che incontra anche l’approvazione del CdQ nella persona del Presidente G. Basso), di una tratta la cui costruzione inizi a Tor de’ Cenci fino ad arrivare ad una delle 2 stazioni dell’EUR (EUR Fermi o EUR Palasport). Fermo restando il progetto e l’attuazione della metro D, che proseguirebbe nel proprio attuale iter, i tempi di progettazione ed attuazione della linea Tor de Cenci–Eur sarebbero di gran lunga inferiori. Precisa, inoltre, che la proposta può ancora essere inserita nel PUMS entro un paio di mesi, cioè prima che questo sia definitivamente approvato.

In corso di discussione si ribadisce anche che la Via Pontina è 2a per flusso di auto solo alla Via Appia e 1a per frequenza di incidenti automobilistici; indispensabile e inevitabile sottolinearlo e tenerlo in considerazione nell’ambito discusso.

Come sottolineato dall’Ing. Tortorelli, sono previsti interventi atti a promuovere la mobilità sulle vie adiacenti alla Pontina: Via del Mare, Via C. Colombo, Via Laurentina, Via Ardeatina; la Via Pontina sarebbe quindi l’unica esclusa.

G.Basso (CdQ Tor de Cenci Spinaceto), nel supportare l’ipotesi di una tratta Tor de Cenci-Eur la cui realizzazione inizi proprio da Tor de’ Cenci, con progetto svincolato da quello della Metro D, propone che la realizzazione stessa avvenga in trincea come per la maggior parte delle metro europee; vale a dire con modalità che ottimizzi tempi e costi rispetto alla sotterranea.

L’Assessore alla Mobilità Drago informa che il progetto potrebbe essere ancora inserito non solo nel PUMS ma anche in piani di sviluppo Europei di più vasta portata, quale il Recovery Plan. Progettazione e realizzazione potrebbero anche vedere l’apporto di Roma Metropolitane, e/o rientrare tra quelle opere che verranno prese in carico da Professionisti e Aziende di cui hanno parlato il Presidente Draghi e il Ministro Brunetta, in ottica di superamento di complessità procedurali e ritardi della Pubblica Amministrazione.

Tutti i Consiglieri concordano nel ritenere che a seguito della mancata realizzazione del Filobus Eur-Tor de’ Cenci sia comunque venuta a mancare una risorsa per la mobilità nel quadrante Tor de Cenci Spinaceto e, pertanto, considerano auspicabile la realizzazione di una nuova mobilità questa volta su ferro.

Al termine dei lavori Lepidini riepiloga e sottolinea i nuovi elementi emersi a seguito dell’istruttoria svolta, riferendosi nella fattispecie al mandato di progettazione e alla possibilità di inserimento nel PUMS dell’opera in discussione.

Data dunque l’unanimità di consensi raccolti, si concorda di riunire nuovamente la Commissione per integrare la mozione con i nuovi elementi emersi, e portare quindi la proposta all’attenzione del Consiglio Municipale.

Questo sito si avvale di cookie tecnici e, con il tuo consenso, di cookie di profilazione, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di pi sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Accetto i cookie di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information