Consiglio Municipale del 13 gennaio 2022

O.d.g. Problematiche e stato dell’arte della raccolta rifiuti del Municipio IX Roma Eur e la pulizia straordinaria in base al piano straordinario di pulizia del Sindaco Gualtieri

Di seguito la sintesi di alcuni degli interventi effettuati durante la seduta, la cui registrazione completa e integrale è disponibile su www.youtube.com reperibile digitando “Consiglio municipale del 13 gennaio”

Si dedica uno spazio di discussione preliminare alle istanze relative ad alcuni disguidi occorsi durante le recenti operazioni di manutenzione del verde.

Piero Cucunato (Lega)

Segnala la mancata pronta rimozione di potature e sfalci in occasione delle operazioni di manutenzione strade, marciapiedi e aree verdi effettuate nei quartieri Laurentino, Decima, Mezzocamino, Fonte Laurentina; richiede inoltre formalmente per le prossime operazioni maggior coinvolgimento del Consiglio Municipale nelle fasi di pianificazione, nonché massima trasparenza nella definizione delle priorità sul territorio.

Alessandro Lepidini (PD)

Illustra i criteri di priorità seguiti e le prossime operazioni che verranno effettuate (es potatura sempreverdi via Odone Belluzzi); segnala inoltre che, a garanzia di trasparenza, la programmazione degli interventi verrà pubblicata sui canali istituzionali disponibili.

 

Si procede quindi come da OdG specifico

Carla Canale(M5S)

Chiede l’estensione della PAP ai quartieri Spinaceto/Tor de Cenci, Laurentino 38 e il ripristino della stessa nel quartiere Cecchignola Sud, e illustra a questo proposito quanto già pianificato dalla precedente amministrazione in termini di investimenti e iniziative che vedono un sostanziale potenziamento e efficientamento del servizio AMA.

Gino Alleori (Fratelli d’Italia)

Evidenzia come la situazione attuale si possa definire fuori controllo ed emergenziale e chiede che venga divulgato un cronoprogramma della pulizia straordinaria intrapresa dal Sindaco Gualtieri.

Responsabile AMA Area Sud Adriano Berrettoni

Fornisce un’analisi delle motivazioni che, influenzando negativamente il processo di raccolta e smaltimento dei rifiuti, hanno portato alla situazione attuale: rallentamento e fermo nei mesi di ottobre e novembre della raccolta dei rifiuti per impossibilità da parte dei camion di raccolta di effettuare lo scarico; sciopero del 6 novembre; assenteismo per malattia causa COVID; personale ridotto durante le Festività a fronte di un forte incremento del conferimento da parte dell’utenza.

Segnala inoltre come iniziative atte a contrastare i disservizi: supporto come prestatori terzi per PAP da parte di Società quali LOGISTICA AMBIENTALE; istituzione di turni notturni di raccolta; disponibilità di mezzi meccanici aggiuntivi (mezzi a vasca, compattatori). Garantisce inoltre il ripristino dei 9 passaggi standard per PAP come da calendario standard.

Patrizia De Vivo e Giuseppe Grazioli (PD)

Ribadiscono e sottolineano le conseguenze dei disservizi tutt’ora in corso.

Alessandro Lepidini (PD)

Sottolinea come il monitoraggio attento e costante da parte dell’Amministrazione capitolina abbia permesso che si potesse far fronte alle emergenze contestualizzate alla situazione particolarmente critica degli ultimi mesi dell’anno; ringrazia inoltre a questo proposito per la collaborazione fornita i CdQ, Legambiente, nonché tutti i Consiglieri di maggioranza e minoranza.

Prospetta l’avvio in chiave sperimentale dell’utilizzo di compostiere e macchine mangia plastica; segnala la riapertura delle discariche Laurentina e Mostacciano; in relazione al fenomeno degli sversamenti abusivi evidenzia l’installazione di 30 foto trappole; cita tra i diversi interventi effettuati su micro-discariche abusive la recente bonifica di via di Porta Medaglia.

Adriano Burgio (PD)

Esprime consenso ed apprezzamento per l’operato della Società LOGISTICA AMBIENTALE.

Fulvio Bellassai (Lista Calenda)

Sottolinea come una gestione efficace e risolutiva delle diverse e numerose criticità correlate alla raccolta e dei rifiuti, non possa esaurirsi nel risolvere le emergenze ma debba andare a monte del problema prendendo in considerazione il tema dello smaltimento; non si potrà mai contare su una duratura regolarizzazione del servizio di raccolta se non si prendono decisioni politiche atte ad individuare sistemi di smaltimento più efficaci e innovativi (es termovalorizzatore).

Antonio Sotillo (Lista Civica Gualtieri)

Evidenzia l’importanza sia di una sinergia tra cittadini e Amministrazione sia di un processo culturale ed educazionale che prenda l’avvio nelle scuole primarie, mirato ad istituire un maggior rispetto dell’ambiente e del bene comune.

Manuel Gagliardi (PD)

Un coinvolgimento di AMA non solo nelle fasi di raccolta ma anche di smaltimento dei rifiuti, attraverso il controllo dell’intero ciclo di gestione dei rifiuti e attraverso la messa in campo di soluzioni innovative e potenzialmente anche remunerative potrebbe portare ad un guadagno di efficienza dell’intero processo, ad un vantaggio per il bilancio dell’Azienda e, non ultimo ad una riduzione della TARI.

In un contesto di realtà complessa è auspicabile procedere sperimentando soluzioni che nascano anche dal confronto con i cittadini. In particolare per quanto riguarda l’estensione della PAP sono diverse le strade da seguire per superare i problemi che al momento attuale ne ostacolano l’implementazione: domus ecologiche anziché secchioni, isole ecologiche condominiali, etc, cominciando almeno dove gli spazi disponibili risultano già idonei.

Marco Cerisola (M5S)

Evidenzia la mancanza sostanziale di un piano rifiuti da parte della Regione Lazio, finalizzato ad individuare e implementare nuovi impianti a fronte della chiusura di alcune discariche (es. Colleferro e Roccasecca); si dichiara altresì contrario all’utilizzo dei termovalorizzatori.

Intervengono alcuni ospiti in veste di Presidenti di CdQ (es Vallerano e Mezzocamino) sostanzialmente con l’obiettivo di presentare problematiche specifiche dei loro quartieri, e il rappresentante locale di Legambiente che, ringraziando l’Assessore Lepidini per il contributo fornito in questo senso, fornisce un bilancio delle micro discariche bonificate, sottolineando al tempo stesso la frequente difficoltà anche solo di identificare le specifiche competenze AMA (no Aree verdi limitrofe ai secchioni, no lati della strada, no strade private, no strade a elevata viabilità).

Presidente Titti Di Salvo

Nel ringraziare tutti per il contributo fornito alla discussione e per il clima di collaborazione instaurato, riprende alcuni temi emersi durante gli interventi: nell’affrontare la problematica rifiuti è necessario effettuare scelte politiche che siano strutturate e non emergenziali; il modello di raccolta dei rifiuti e la sua organizzazione vanno contestualizzati nell’ambito dei diversi territori del Municipio; è necessario che anche AMA si adatti funzionalmente e strutturalmente alle diverse realtà territoriali attraverso l’istituzione di AMA municipali; è sicuramente auspicabile in prospettiva futura una città autosufficiente in relazione ciclo completo di gestione dei rifiuti.

A fronte di un generale accordo e coerenza tra le proposte da sottoporre a votazione, ma anche a fronte della necessità di strutturarle approfonditamente in modalità maggiormente operativa, si decide all’unanimità di ritirare tutte le mozioni presentate.

 Cristiana Giubilei

Media information

Tutte li immagini inserite nel sito sono o di proprietà del CdQ, e lasciate al libero utilizzo dei cittadini, o prese dal gruppo Facebook dello stesso, o da internet facendo sempre riferimento alla fonte.

Nel caso ci fosse discrepanze vi invitiamo a contattarci per porre immediato rimedio.

banner pubblicitari